Concerto per Glauco

Lunedì 25 marzo prosegue la Serie Master dei Concerti dell’Accademia, rassegna realizzata dalla Fondazione Accademia Internazionale Incontri con il Maestro di Imola in collaborazione con il Comune di Imola, che festeggia il suo ventesimo anno.

Alle 20.45 nella Sala Mariele Ventre di Palazzo Monsignani il “Concerto per Glauco” intende rendere omaggio al grande Glauco Cambursano, flautista di fama internazionale nato nel 1936, giovanissimo primo flauto dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, dove ha suonato per tutta la sua carriera, dal 1954 al 1996. Solista, camerista, tra i fondatori della Filarmonica della Scala insieme a Claudio Abbado, Cambursano ha dedicato grandissimo impegno anche all’attività didattica: è stato infatti fondatore e direttore dell’Accademia del Flauto di Imola, oggi a lui intitolata.

Il concerto mette a confronto tre generazioni di flautisti: insieme ad Andrea Manco, oggi docente e direttore dell’Accademia Internazionale “Glauco Cambursano” di Imola, si esibiranno Matteo Evangelisti, Alessandro Bennardo e Cecilia Oneto, accompagnati al pianoforte da Marianna Tongiorgi. Andrea Manco, primo flauto del Teatro alla Scala e Matteo Evangelisti, primo flauto dell’Opera di Roma, sono stati allievi di Cambursano, mentre Cecilia Oneto, laureata con lode a Imola nel 2023 e Alessandro Bennardo, vincitore del Premio borse di studio “Gabriele Betti” 2022 sono esponenti della nuova generazione di talenti.

La serata si aprirà con la proiezione del “Solo” dal terzo atto di “Aida” eseguito da Glauco Cambursano. A seguire, la Fantasia sui temi di “Aida” n. 2 per due flauti e pianoforte di Luigi Hugues e la Ouverture da “Le Nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart per quartetto di flauti. La prima parte del programma si completa con il Cantabile e presto di George Enescu e il Cantabile e presto per due flauti di Franz Doppler.

Un secondo contributo video sarà dedicato alla proiezione del “Solo” dal “Prelude a l’après midi d’un faune” eseguito da Glauco Cambursano.

La parte conclusiva del concerto prevede la Premiere arabesque per quattro flauti di Claude Debussy, la Fantasia op. 55 per flauto e pianoforte di Carl Frühling, la Ballade di Frank Martin e infine il primo movimento del Concerto a 4 flauti e piano in Si minore RV 580 di Antonio Vivaldi.

Biglietti € 10, ridotto under 26 € 1 su vivaticket e direttamente la sera del concerto.

Programma